Manerba del Garda

Mix unico di bellezze naturali, storia affascinante e atmosfera accogliente

Manerba del Garda è una piccola località situata sulle sponde occidentali del Lago di Garda.

 

Il caratteristico centro storico è arricchito da stretti vicoli, edifici storici e una vivace atmosfera italiana. Il suo patrimonio culturale comprende anche siti di interesse come la Chiesa Parrocchiale di San Giorgio, che risale al XIV secolo, e la Rocca di Manerba, un’imponente fortezza che domina il lago e offre una vista panoramica eccezionale.

 

Gli amanti della natura trovano in Manerba del Garda un vero paradiso, con ampi spazi verdi, uliveti secolari e le splendide spiagge che invitano al relax.

Ottima metà per una gita fuori porta, un weekend di relax o un pomeriggio diverso dal solito ti possiamo proporre divers tour.

Informazioni su Manerba

Dove si trova la Rocca di manerba?

Poco lontano dal centro storico di Manerba, su una collina si trova La Rocca.  Questa offre una vista panoramica mozzafiato sul lago, un verde bosco dove ripararsi dal sole e una passeggiata poco impegnativa per fare anche un po’ di attività fisica. Qui potrete esplorare il Parco Archeologico Naturalistico, dove la storia prende vita. Scoprite i resti di antiche mura, torri e fortificazioni che testimoniano la ricca storia della regione.

Cosa fare a Manerba del Garda?

Ovviamente consigliamo la visita alla Rocca che si può raggiungere con una breve camminata. Poi se ti piace esplorare ci sono tanti sentieri naturali che portano a piccole spiagge nascoste con grosse rocce e acqua cristallina.

Non dimentichiamo la particolare isola raggiungibile (in alcuni periodi) anche a piedi: l’isola dei conigli.

Cos'è l'isola dei conigli?

Non dimentichiamoci che qui si trova l’Isola dei Conigli, o Isola di San Biagio. Si tratta effettivamente di una piccola isola non distante dalle coste di Manerba che in alcuni periodi dell’anno è raggiungibile anche a piedi. questo grazie alle maree che condizionano il livello del mare e a un lembo di terra che si scopre e permette il passaggio. Il nome invece deriva proprio dalla presenza di tanti coniglietti che si aggirano sull’isola e che si sono ormai abituati alla compagnia degli umani.